Investimenti innovativi e diversificati per sostenere e migliorare il welfare integrato

Annual Meeting sul Welfare Integrato

Gli attori privati del welfare integrato sono fondamentalmente cinque e ben rappresentano il “diamante” delle politiche sociali di welfare mix, che operano in modo complementare e integrativo rispetto all’intervento pubblico del welfare state. Sono parimenti anche i maggiori investitori istituzionali del Paese con oltre 220 miliardi di masse gestite e flussi annui superiori ai 12 miliardi. Fondazioni di origine bancaria, Casse di previdenza privatizzate, Fondi pensione Negoziali, Fondi pensione Preesistenti e Casse di assistenza sanitaria integrativa sono le punte del diamante. Proprio per la loro natura questi soggetti sono i più interessati a investimenti socialmente responsabili e alle soluzioni che riguardano la  grande transizione demografica, con strategie che si rivolgono alla cosiddetta silver economy e alla non autosufficienza.

Per sostenere e migliorare le prestazioni offerte dal mondo del welfare è fondamentale l’efficienza nella gestione di questi ingenti patrimoni, con un occhio di riguardo alle opzioni ESG e alle tipologie di investimenti nelle cosiddette attività alternative, con particolare attenzione a quelle che investono nei settori strategici per il welfare tra cui i citati silver economy, non autosufficienza e salute in generale, che possono produrre extra rendimenti ed extra servizi. 

Welfare integrato significa anche collaborazione, sinergie, scambio di buone pratiche per rendere agli iscritti servizi di welfare sempre più funzionali e, appunto, integrati fra loro, e questo è l’obiettivo dell’Annual Meeting, che vede la partecipazione di molti soggetti istituzionali che rappresentano una parte importante del sistema e che così possono incontrarsi tra loro e con il mondo delle fabbriche prodotto.

Il tema per il 2018 riflette bene questa necessità: “Investimenti innovativi e diversificati per sostenere e migliorare il welfare integrato” significa ricercare sul mercato tutte quelle soluzioni che consentono di migliorare i rendimenti dei patrimoni destinati alle prestazioni sociali e di offrire ai propri iscritti un set di servizi complementari alle prestazioni tradizionali.

Il meeting è organizzato in quattro sessioni di lavoro e un “caminetto” di riflessione. Nella prima sessione si analizzerà il tema della non autosufficienza: strategie per una sostenibile copertura dei costi. Nella seconda si analizzeranno le opportunità di investimento alla luce della situazione dei mercati. Nella terza si parlerà di investimenti con particolare focus sugli ESG. Nella quarta il grande tema della silver economy come grande opportunità.

 
 
Il convegno è a porte chiuse e la partecipazione strettamente su invito. Per informazioni scrivere a info@itinerariprevidenziali.it
 

Main Partner Plus

Main Partner

Partner