Alla ricerca di nuovi rendimenti attraverso investimenti sostenibili e in economia reale

Meeting Private Banking

Intercettare e servire al meglio le esigenze in continua evoluzione della clientela private: è questo l’obiettivo che il settore del private banking ha di fronte per i prossimi anni.

I mutamenti che ormai da qualche periodo influenzano i mercati finanziari rendono però la strada non priva di difficoltà e di importanti scelte da compiere. Se il Quantitative Easing, ad esempio, ha - da un lato - aiutato le nazioni a più alto debito a ridurre la quota di interessi da corrispondere ai creditori e sostenuto, almeno in parte, il sistema bancario e le imprese - dall’altro - ha azzerato i rendimenti su moltissimi degli strumenti obbligazionari, indebolendo la propensione all’investimento dei risparmiatori a causa dei rendimenti reali negativi.

Al contempo, il mercato azionario ha registrato buone performance nonostante molteplici rischi macroeconomici che ne hanno influenzato l’andamento e aumentato a tratti la volatilità. Alla luce di tale contesto, al fine di non disperdere il grande valore del risparmio degli italiani e in particolare dei clienti private, cercare nuove forme di investimento non è più soltanto una possibilità, ma è ormai diventata una necessità sempre più evidente. È in tale scenario che il settore del private banking può assumere un importante ruolo sociale: ricercare ritorni finanziari anche attraverso nuovi strumenti di investimento, utili nel diversificare e remunerare adeguatamente i capitali delle grandi famiglie e, allo stesso tempo, contribuire al sostegno dell’economia reale e del pianeta attraverso investimenti sostenibili. Occorre infatti ripensare l’allocazione dei portafogli private in un’ottica di maggiore redditività, investendo maggiormente ad esempio in real asset, strumenti ancora poco utilizzati ma che possono offrire ritorni attesi più elevati. Investire inoltre attraverso fondi e strategie ESG potrebbe essere l’occasione per sfatare il falso mito secondo cui fare finanza sostenibile sacrificherebbe il rendimento finanziario.

Grandi cambiamenti dunque che impongono scelte consapevoli e progetti innovativi per l’industria del private banking, per continuare a rappresentare il punto di riferimento per i grandi patrimoni nazionali e non solo.

Il meeting è a porte chiuse e la partecipazione strettamente su invito. Per informazioni scrivere a info@itinerariprevidenziali.it

 

Con il patrocinio