Verso la gestione integrata della protezione sociale complementare per la persona

Annual Meeting sul Welfare Integrato

In ideale continuità con il Forum sul Welfare Integrativo dedicato a “I nuovi bisogni sociali tutelabili dal welfare integrativo”, l’Annual Meeting 2017 sul Welfare Integrato analizzerà la possibile transizione dalle attuali forme di welfare, spesso parcellizzate, “Verso la gestione integrata della protezione sociale complementare per la persona”.

Le buone pratiche tra previdenza, sanità integrativa e politiche di LTC possono condurre a una “gestione integrata” del welfare alla persona provvedendo alla tutela dei “nuovi bisogni” che le modificazioni sociali, demografiche ed economiche producono nell’assetto sociale e che si riflettono nella vita quotidiana delle persone. Ma la gestione integrata di natura complementare presuppone anche un forte legame con le forme pubbliche, in primis con la sanità di base e anche, come evidenziato nel Tavolo di Lavoro sul tema della Non Autosufficienza con le “reti territoriali” di presa in carico dell’individuo. Ecco perché è utile promuovere la “consapevolezza” tra gli operatori su nuovi bisogni e gestione integrata dei servizi di welfare nel segno dell’efficienza e della semplicità nella fruizione; d'altro canto, è altresì necessario coinvolgere i Policy Makers su questi temi fondamentali per un Paese, come l’Italia, che vive una situazione di grandi trasformazioni della struttura demografica con il relativo invecchiamento della popolazione e con sempre minori risorse di finanza pubblica.

Occorrono quindi agevolazioni fiscali e politiche lungimiranti che non distruggano il ceto medio (come talune proposte politiche), ma che producano vantaggi per le famiglie, per i cittadini, per la società nel suo complesso e anche per le finanze e pubbliche. Agevolazioni che sono un vero e proprio investimento in un settore ad alto “valore aggiunto”. Politiche fiscali più flessibili (plafond unico familiare) per sviluppare questa “seconda gamba” del welfare, ma anche “contrasto di interessi”, possono essere le risposte più concrete.

 

Partner Gold Plus

Partner Gold

Partner