Biblioteca Previdenziale

Nell’intento di offrire ai lettori un quadro generale del complesso universo del welfare nelle sue differenti declinazioni, la Biblioteca Previdenziale raccoglie ricerche, analisi, pubblicazioni realizzate dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali e le norme di maggior interesse per il mondo della previdenza di base e complementare, dell’assistenza sanitaria pubblica e integrativa e del welfare inteso nella sua accezione più ampia.

Per consentire una più semplice consultazione, la Biblioteca consente quindi di accedere a due diverse tipologie di risorse: 

  • Pubblicazioni: tutte le ricerche realizzate dal Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali nel corso della propria decennale attività, con rimando anche ad alcune delle principali pubblicazioni italiane e internazionali in materia di welfare pubblico e complementare
  • Normativa: le più importanti disposizioni di legge, relative agli Enti di Previdenza di base, ai Fondi Pensione, alle Forme di Assistenza Sanitaria Integrativa e alle Fondazioni di origine bancaria

Tra gli strumenti utili offerti dalla Biblioteca anche il Comparatore dei Fonditool pensato per consentire ad operatori di settore, soggetti interessati e aderenti di conoscere meglio le diverse forme di previdenza integrativa, indagandone rendimenti, volatilità e profili di rischio e altre informazioni necessarie al confronto tra le linee di investimento dei fondi pensione negoziali, dei fondi pensione aperti e dei PIP. 

 

Investimenti innovativi e diversificati per il welfare integrato

Invecchiamento della popolazione, conservazione dell’ambiente e una migliore convivenza sociale basata su diritti e doveri: questa la triplice sfida che il Paese è chiamato ad affrontare nei prossimi anni, anche attraverso un nuovo modello culturale basato sulla conoscenza dei problemi e appunto su diritti, ma anche doveri e un nuovo modo di fare impresa e finanza.

Quali investimenti, innovativi e diversificati, per sostenere e migliorare il welfare integrato? La domanda al centro del prossimo appuntamento con l'Annual Meeting sul Welfare Integrato a cura del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali

Più 750mila pensioni pagate da oltre 37 anni: errori da non ripetere?

La durata media delle prestazioni erogate dal 1980 o prima è di circa 38 anni per i dipendenti del settore privato e, nel caso del settore pubblico, rispettivamente di 41 anni e 41,5 anni per lavoratori e lavoratrici: un dato che rende doverose delle riflessioni se si considera che prestazioni corrette sotto il profilo attuariale non dovrebbero superare i 25 anni.