Biblioteca Previdenziale

Nell’intento di offrire ai lettori un quadro generale del complesso universo del welfare nelle sue differenti declinazioni, la Biblioteca Previdenziale raccoglie ricerche, analisi, pubblicazioni realizzate dal Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali e le norme di maggior interesse per il mondo della previdenza di base e complementare, dell’assistenza sanitaria pubblica e integrativa e del welfare inteso nella sua accezione più ampia.

 Per consentire una più semplice consultazione, la Biblioteca è quindi strutturata in due sezioni:

  • Pubblicazioni: contiene tutte le ricerche realizzate dal Centro Studi e Ricerche di Itinerari Previdenziali nel corso della propria decennale attività, con rimando anche ad alcune delle principali pubblicazioni italiane e internazionali in materia di welfare pubblico e complementare
  • Normativa: raccoglie le più importanti disposizioni di legge, relative agli Enti di Previdenza di base, ai Fondi Pensione, alle Forme di Assistenza Sanitaria Integrativa e alle Fondazioni di origine bancaria

Tra gli strumenti utili offerti dalla Biblioteca anche il Comparatore dei Fonditool pensato per consentire ad operatori di settore, soggetti interessati e aderenti di conoscere meglio le diverse forme di previdenza integrativa, indagandone rendimenti, volatilità e profili di rischio e altre informazioni necessarie al confronto tra le linee di investimento dei fondi pensione negoziali, dei fondi pensione aperti e dei PIP. 

 

Alla ricerca di Alpha e Beta negli investimenti per l’economia reale

In un periodo storico caratterizzato da trend di mercato in parte inediti e “irrazionali” (ma che forse, a ben vedere, così irrazionali non sono) la vera sfida per investitori e gestori è sì andare in cerca di rendimenti ma al contempo riuscire a raggiungere performance soddisfacenti, contenendo il budget di rischio. In che modo orientarsi all'interno di uno scenario tanto complesso?

Queste le nuove dinamiche sullo sfondo e i conseguenti spunti di riflessione al centro  dell’XI Itinerario Previdenziale, utile  occasione di confronto sui tratti che hanno caratterizzato i mercati finanziari nell’ultima fase e sulle prospettive che si pongono all’orizzonte

In crescita il patrimonio degli investitori istituzionali italiani: circa due terzi affidati a gestori professionali

Diminuisce il numero degli investitori istituzionali, ma aumenta il patrimonio, per i due terzi affidato, direttamente o indirettamente, a gestori professionali. Sommando anche le risorse gestite dai fondi pensione aperti e dai PIP e le riserve delle Compagnie di Assicurazione il patrimonio complessivo raggiunge quota 792,67 miliardi di euro, cioè il 48% del Pil. 

Il quadro emerso in occasione della presentazione del Quarto Report "Investitori istituzionali italiani: iscritti, risorse e gestione per l'anno 2016" a cura del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali