Nuovi modelli di business e tecnologia per l'industria assicurativa

Convegno virtuale dedicato alle Compagnie di Assicurazione

Possono essere riassunti in 4 punti i cambiamenti profondi che la pandemia di COVID-19 produrrà nell’industria assicurativa: attenzione crescente nei confronti dei criteri ESG, resilienza dei portafogli anche attraverso l’investimento nei mercati privati, innovazione del modello di business e trasformazione tecnologica. Se i primi due hanno costituito il tema portante dell'ultimo convegno virtuale 2020 promosso da Itinerari Previdenziali in collaborazione con ANIA, sugli ultimi due spunti di riflessione si concentra il primo webinar del nuovo anno dedicato alle Compagnie di Assicurazione.

I nuovi modelli di business - COVID-19 ha accelerato la consapevolezza degli assicuratori che nel prossimo futuro occorrerà rivedere e innovare gli attuali modelli di business e rendere più appetibile e profittevole la nuova offerta. In questa direzione, considerando che i tassi rimarranno ancora per molti mesi a livelli bassi o negativi, oltre la metà delle Compagnie prevede una gamma di prodotti più flessibili e mirati, con un maggiore coinvolgimento degli assicurati: tra questi le coperture contro i rischi pandemici e le assicurazioni vita con obiettivi di investimento. Il tutto applicando nel più ampio modo possibile i criteri di sostenibilità e ESG, che stanno assumendo un ruolo sempre più centrale e trainante, in accordo anche con la sensibilità generale dei clienti, sempre più attratti dalle tematiche ambientali e sociali. Insomma nuovi modelli di business, ma anche nuove modalità negli investimenti e nella gestione del rischio.

Trasformazione tecnologica - Anche la digital innovation condizionerà le modalità di progettazione, distribuzione, gestione e monitoraggio di molti prodotti, introducendo nell'offerta assicurativa ampi elementi di semplificazione e flessibilità di scelta. Oggi la maggioranza delle Compagnie di Assicurazione pensa di dare la massima priorità alla tecnologia che modificherà in modo sostanziale l’industria in tutte le sue componenti impattando anche sui criteri di valutazione dei rischi e degli investimenti. Non solo, la tecnologia consentirà inoltre anche un cambiamento nell’organizzazione del lavoro aumentando i processi di smart working per una parte significativa della propria forza lavoro.

Per partecipare è necessario iscriversi. Per informazioni, potete contattarci via e-mail all'indirizzo: info@itinerariprevidenziali.it

 

In collaborazione con