Temi

Asili nido, così non va

Lorenzo Vaiani

La situazione a livello nazionale è sempre più critica e il PNRR, al posto di aiutare a migliorarla, rischia di diventare uno strumento di amplificazione del divario tra le (poche) regioni con un buon sistema di asili nido e le (molte) regioni nelle quali questo servizio è carente o quasi inesistente

Infrastrutture, la strada per puntare dritti all'investimento a impatto

a cura di Generali Global Infrastructure, parte di Generali Investments

Il settore infrastrutturale, sempre più attento anche alla sostenibilità, è uno dei principali beneficiari del Recovery Plan: un'opportunità anche per i player istituzionali che ambiscono a finanziare obiettivi specifici e a generare performance sostenibili di lungo termine. Quali allora le migliori strategie d'investimento per accedere alle infrastrutture?
 

La crescente importanza degli investimenti in infrastrutture come stimolo per l'economia reale

A cura di Generali Global Infrastructure*

Gli investimenti in infrastrutture, capaci di stimolare importanti dinamiche economico-sociali e aumentare la competitività dei Paesi che li praticano anche nel lungo termine, sono già considerati un autentico pilastro dei diversi Recovery Plan europei: quale lo scenario italiano? Tre domande a Stefania Pisu, Director - Business Development di Generali Global Infrastructure (GGI)

La valutazione degli investimenti alternativi

Antonio Mignone

Gli investimenti alternativi rappresentano, ancor di più nell'attuale contesto finanziario, un fenomeno in costante sviluppo e una strategia indispensabile per creare valore: data la specificità del mercato, come scegliere le iniziative verso cui orientare il proprio interesse? L'esperienza di Banco BPM
 

Diversificazione, sostenibilità e rendimenti: infrastrutture (green) per il futuro

Eugenio de Blasio

Come evidenziato anche dal piano Colao, l'implementazione di infrastrutture sostenibili risulta strategica per il rilancio dell'Italia post COVID-19. Un'occasione anche per gli investitori istituzionali: oltre a facilitare lo sviluppo del Paese e la diffusione dell'economia circolare, gli investimenti infrastrutturali sono in grado di generare buoni ritorni in termini di rendimento nel tempo 

Una storia pericolosa

Alberto Brambilla e Claudio Negro

Se è fuor di dubbio che bonus e agevolazioni varie siano stati indispensabili nel gestire le primissime fasi della pandemia, lo dovrebbe essere altrettanto che oggi non solo non lo sono più, ma rischiano anzi di "addormentare" l'economia: secondo Alberto Brambilla e Claudio Negro, Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, al Paese servono semmai cantieri, lavori pubblici e infrastrutture (in particolare al Sud) per rilanciare produttività e occupazione